San Valentino "cade a fagiuolo"!

Ok, è San Valentino, e come tutti non posso esimermi dal fare un qualsiasi genere di commento!

Nonostante io sia riuscito a passare indenne da questa giornata, facendo la mia parte da ometto di casa ho arricchito la colazione di questa mattina con tutto ciò che avevo di rosso tra piattini, tazze e tazzine, tovagliette all'americana e marmellata alla fragola!!! Comunque, tralasciando questo piccolo antefatto, vorrei cogliere l'occasione per parlare di dolcezza.

Ho già ampiamente descritto quale idea ho di casa perfetta, ho citato più volte l'arredamento e il design che amo trovare nelle case in cui a volte sono ospite, ma questa volta vorrei soffermarmi sulla dolcezza che deve esserci in qualsiasi casa e quando aprire questo breve monologo se non a San Valentino?!

Diciamoci la verità, in fondo in fondo anche a noi uomini piace essere coccolati dalla mattina alla sera, basti pensare alla scelta del materasso, per esempio, c'è chi lo preferisce più morbido... altri più duro, o chi non si sofferma sulla scelta della poltrona? Ah, la poltrona, quando ero bambino mio nonno adorava coricarsi sulla sua poltrona, la stessa poltrona ingombrante e in pelle ormai rovinata, ma "rovinata bene", su cui nessuno poteva pensare di posare il proprio lato B! E le lampade? Che bello scegliere le lampade, luce calda o fredda? Piantane o lampadari? Ma noi uomini siamo adibiti spesso alla scelta delle lampade che clamorosamente ci vengono bocciate e dall'architetto e dalla propria donna......

Quanto ci piacciono le coccole..... la copertina morbida sul divano ? il robottino che praticamente fa le veci dell'aspirapolvere togliendoci ogni tipo di privacy? Lo sapete che ormai io ho dato un nome al mio robottino? L'ho chiamato Aldo..... almeno se si inciampa tra un tappeto e l'altro posso arrabbiarmi con lui!!!

Sto completamente divagando, ma senza perdere il filo conduttore di tutto, oggi è San Valentino, io sono un architetto a Brescia, che stamattina ha fatto un piccolo gesto d'affetto alla propria ragazza tappezzando la tavola di rosso e stasera probabilmente per cena lei farà lo stesso.....

Perchè? 

Perchè anche se San Valentino per molti è una gran inutile festa, è l'unico giorno nel quale noi ometti dobbiamo per forza spegnere Aldo e, nel tornare a casa, dobbiamo cantare di felicità come i sette nani nel tragitto verso casa, solcare quella porta e acconsentire a tutto ciò che di accogliente e dolce c'è al di là di quella soglia, anche se ad accoglierci c'è tutto come sempre, ma oggi "quel sempre" è ancora meglio di ieri e domani e, come sempre, meglio!

Buon San Valentino a tutti..... domani è un altro giorno!




marketing,brescia,copywriter,brescia,blogger,delia,togni

Studio di architettura a Brescia

Architetto Bruno Gorlani

info@archgorlani.com

0307776184

 



*Web Design By Delia Togni